Il vincitore del 1° Concorso di Bellezza è...

Attenzione: tutte le immagini  presenti sul sito riguardano lo zwergpinscher (pinscher nano)
che è il tipo di pinscher più diffuso in Italia.
Nella galleria di foto, invece,  sono presenti varie tipologie di Pinscher 
(
alcuni molto belli, alcuni molto brutti altri così e così ).
Percentualmente, sempre parlando della ns galleria di foto, notiamo una forte presenza 
di soggetti con caratteri regressivi. 
Sono quei caratteri che compaiono a seguito di  una forzata riduzione della taglia. Occhi tendente al tondo e sporgenti dalle orbite, struttura esile, testa scorretta, pelo lungo, ventre retratto, ecc.
Per valutare in maniera più che sufficiente un pinscher od uno zwergpinscher dobbiamo pensare 
ad un doberman in miniatura con il collo un pò più corto, la testa meno allungata e quindi un pò
più tozza, zampe diritte a colonna ben inserite in un torace importante con  pelo  corto e lucente

Per quanto riguarda le orecchie, invece, il discorso è un pò più complesso.
Diciamo che le orecchie possono essere erette, erette con le punte abbassate,  metà erette
e metà abbassate, simmetriche o meno. 
Quindi il pinscher ha orecchie ad "assetto variabile" ed al pari di altre razze con orecchie simili, patisce di questa condizione.
Una condizione quasi da "magnifica creatura divina" ma...incompiuta !!
Da qui la decisione, "antica", di completare l'opera tagliando le orecchie .
(e' una operazione piuttosto fastidiosa per il cane
--------------------------------------------------------------------------------------- 

 


I cani di razza pinscher hanno due classificazioni.  
Pinscher    Zwergpinscher (pinscher nano ).
I colori del mantello sono : Fulvo e nero focato.
Pinscher - altezza al garrese -oltre40 cm
Zwergpinscher - altezza al garrese -tra 25 e 30 cm
Caratteristiche -ottimo per compagnia e guardia .
Temperamento - Iperattivo
Denominazioni del tipo " Toy,  super Toy,  pinscher medio,  ecc " sono del tutto arbitrarie e non riconosciute
dall' ENCI.


Attualmente in Italia  il mercato dei pinscher è costituito per il 99%   sia nella domanda che nell'offerta, 
 dallo Zwergpinscher. 
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

  Il mercato italiano dei Zwergpinscher
Nonostante ci siano in Italia degli ottimi allevatori di questa razza, stiamo assistendo ad una massiccia  
importazione di cuccioli dall'est Europa (  .. e non solo di questa razza) . La differenza di cambio e gli  scarsi
controlli  veterinari rendono  questo commercio particolarmente lucroso per tutta la catena di  
distribuzione. Un cucciolo pagato 50 euro ad un allevatore dell'est arriva a costare a negozio anche 800 eu.
Prendendo come campione Roma, in tutto il  mese di  settembre 2004 abbiamo rilevato  tramite il giornale
di annunci della capitale i seguenti prezzi medi :

categoria

prezzo medio

modalità di allevamento

Privati 250 /400 euro

Si tratta di persone il più delle volte inesperte o al primo parto.Spesso per la monta si affidano al maschio del vicino.Se si compera a questo livello frequentemente si prende una fregatura

Allevamenti amatoriali 400/500 euro

Allevamento amatoriale è un termine generico dove troviamo di tutto. Dall'ottimo cane alla fregatura  

Allevamenti ENCI 450/600 euro

 

Allevamenti sottoposti all'esame dei giudici dell' ENCI
 e pertanto gli unici provvisti di certificazione.

Negozi 500/800 euro

cuccioli reperiti sul mercato presso:
-trafficanti di animali                        50%
-tramite giornali di annunci             20%
-privati o semplici conoscenti          4%
-allevamenti amatoriali                     25%
-allevamenti ENCI                               1%
Come possiamo vedere la logica dei negozianti è
orientata a privilegiare il prezzo di acquisto piuttosto che la qualità del "prodotto"

Problemi legati  all'acquisto di un cane proveniente dai paesi dell'Est 

Nonostante La legge Italiana vieti di importare cuccioli al di   sotto dei 3 mesi (+ 21 giorni di antirabbica)
 questo fenomeno è aumentato in maniera esponenziale raggiungendo sul piano dell'evasione fiscale una 
cifra di tutto rispetto.
Il pedigree, quando c'è,
non ha alcun valore in Italia. Per regolarizzarlo occorre inviarlo alla federazione
del paese di provenienza
allegando una somma di denaro (circa 100 euro ). Una volta ritornato, il pedigree 
deve essere regolarizzato all' ENCI allegando foto del cane ed altra somma di denaro. La spesa totale si aggira
 intorno ai 150 euro.
I cuccioli,  per arrivare in  Italia in età vendibile,  vengono tolti alla madre prestissimo (ad una età di 25/30     giorni). 
Da quel momento inizia una lunga teoria di trasferimenti e passamano fra operatori locali e italiani 
fatta di permanenze in gabbie strette e sporche. Una filiera spesso molto più lunga di quella di una cassetta di pomodori. 
Malattie,  freddo, fame, stress da viaggio ed escrementi sono gli unici compagni di quelle povere creature. 
 
Problemi sanitari dei cuccioli provenienti dall'est-
I cuccioli  provenienti dall'estero (Bulgaria, Ungheria,Romania )corrono grossi rischi di salute 
in quanto il programma vaccinale, che in situazioni normali verrebbe effettuato a  scadenze precise, 
risulta  assente o incompleto.

Le malattie più comuni importate sono : cimurro(mortale), gastroenterite (mortale), rogna, micosi. 
Frequente è la coccidiosi.
 Dove  e come acquistare un cucciolo di Zwergpinscher -
Prima di acquistare un qualunque bene è buona norma informarsi preventivamente sulle caratteristiche
del bene,  sul prezzo e sulla garanzia offerta.  Per l'acquisto di un cane di razza tale criterio è ancor più indispensabile.
 Purtroppo
la pigrizia  e la difficoltà nell' ottenere  informazioni in merito agli allevamenti
spesso  inducono gli acquirenti ad accontentarsi del primo offerente, come il negozio sotto casa o quelle
vergognose  fiere di animali. 
Ribadiamo pertanto che gli allevamenti con
affisso ENCI ( allevamenti che hanno ottenuto dopo vari 
controlli
dei loro cani  la certificazione dell'ENCI ) sono il luogo più adatto e sicuro per comperare
un cane di razza.  Un luogo dove sia  possibile vedere i genitori del cucciolo proposto, parlare con 
l'allevatore sulle caratteristiche della razza e ricevere una  garanzia veterinaria.

                     Ultimo aggiornamento  28/05/2005



expo di Viterbo/2001

 
  expo di Rieti/2002
 
Hit Counter